Casa » Storie di Missione » Chiamata alla preghiera: seminare nella polvere

Chiamata alla preghiera: seminare nella polvere

By Sarah Schoenhals

È molto più facile pregare quando siamo incoraggiati vedendo risultati tangibili! Eppure, molto spesso, i risultati che cerchiamo non sono immediati, né il tipo di risultati che immaginavamo.

La buona novella di Gesù viene proclamata in Thailandia da quasi 200 anni. Sono stati seminati molti semi del Vangelo. Sono state fatte molte preghiere. Molte vite sono state donate per amore del Vangelo in questa nazione. E attualmente meno dell’1% della popolazione è seguace di Gesù. Nell’Isaan, la regione nord-orientale della Thailandia dove operiamo, si stima che solo lo 0.2% della popolazione sia cristiana.

Quindi quando prego per Isaan, anche se l'ho fatto speranza, spesso è facile avere un valore piuttosto basso le aspettative per i risultati.

Steve Horst, collaboratore di VMMissions, ha guidato il gruppo di preghiera e i membri della LEC nell'adorazione, cantando simultaneamente "How Great Thou Art" in tailandese e inglese. Foto per gentile concessione di Sarah Schoenhals
Steve Horst, collaboratore di VMMissions, ha guidato il gruppo di preghiera e i membri della LEC nell'adorazione, cantando simultaneamente "How Great Thou Art" in tailandese e inglese. Foto per gentile concessione di Sarah Schoenhals

Lo scorso autunno, un gruppo di preghiera e visione di VMMissions, Missioni Mennonite Orientali e Filippine si è unito a noi a Isaan per circa una settimana. Mentre pregavamo insieme online prima di questo viaggio, una persona ha condiviso un devozionale sulla storia di Elia in 1 Re 17: “Elia era un essere umano, proprio come noi. Pregò sinceramente che non piovesse, e non piovve sulla terra per tre anni e mezzo. Di nuovo pregò, e i cieli diedero pioggia e la terra produsse i suoi raccolti” (Giacomo 5:17-18 NIV).

Lo scrittore devozionale osservò: “Ciò implica che i contadini erano disposti a seminare i semi nella polvere mentre non pioveva, credendo che un giorno sarebbe arrivata la pioggia”. (Lectio 365, 18 ottobre 2022). Questa immagine ha incoraggiato il gruppo di preghiera ad andare avanti, attraverso la preghiera, anche quando i risultati tangibili non sono ancora chiari, credendo che Dio continuerà a produrre un raccolto a modo suo e a suo tempo.

Una volta che il team è stato sul posto a Isaan, abbiamo avuto l'opportunità di pregare insieme alla Life Enrichment Church (LEC), presso la quale la nostra famiglia serve. Incoraggiati dall'insegnamento di Michael Hershey sull'ascolto nella preghiera, ci siamo presi del tempo per stare in silenzio e ascoltare Dio prima di uscire per alcuni momenti di preghiera sul posto con LEC.

Dopo aver ascoltato in silenzio, abbiamo condiviso le parole, le immagini e i sentimenti che il Signore ci ha portato alla mente. Un leader della LEC ha condiviso un'immagine mentale che gli è emersa, di campi aridi dove le cose cominciavano a crescere. Durante un giro di preghiera, uno dei ragazzi missionari condivise in modo simile l'idea che le era venuta in mente: la pioggia cadeva a dirotto sul terreno asciutto per far crescere i semi, e la pioggia era l'amore di Dio. Né il leader della LEC né il bambino missionario avevano preso parte al precedente momento di preghiera della squadra, né erano a conoscenza dell'immagine del terreno asciutto che ci aveva così impressionato. Dio stava dicendo la stessa cosa a persone diverse tra noi!

Gli operatori missionari in Tailandia e alcuni membri del gruppo di preghiera hanno piantato un albero alla fine del viaggio come simbolo di speranza per ciò che Dio farà crescere. Foto per gentile concessione di Sarah Schoenhals.
Gli operatori missionari in Tailandia e alcuni membri del gruppo di preghiera hanno piantato un albero alla fine del viaggio come simbolo di speranza per ciò che Dio farà crescere. Foto per gentile concessione di Sarah Schoenhals.

Mentre tornavamo da uno dei nostri giri di preghiera con LEC, Dio ci sorprese nuovamente quando cominciò a piovere... durante un periodo dell'anno in cui di solito non piove, ed apparve un arcobaleno.

Sono in sintonia con la conclusione dello scrittore devozionale: “La preghiera a volte può sembrare così, come se stessi seminando semi nella polvere. Fisicamente sembra che non succeda nulla, ma spiritualmente non è così. Voglio avere semi nel terreno quando arriva la pioggia. Rendiamo grazie per l'opera che Dio sta svolgendo in Isaia, sia visibile che invisibile. Unisciti a noi nel perseverare nella preghiera per il regno di Dio che verrà, che sia fatta la volontà di Dio, in Isaia — e qualunque posto il Signore pone nel tuo cuore — come è in cielo.